lunedì 22 gennaio 2018

La Saponaria - Latte Struccante Melissa


Recensione d'uso:
I primi giorni di settembre La Saponaria annunciava l'uscita di una linea davvero molto interessante e variegata di proposte. Mi riferiscono alla Linea Costituzionale, che di referenze ne comprende ben quindici e che si avvale di principi attivi molto funzionali alla cui base troviamo le Acque Costituzionali ed il Riso Venere. Le Acque Costituzionali vengono estratte dalle cellule vegetali per essiccazione a freddo mentre il riso venere è stato scelto per le sue spiccate proprietà antiossidanti e rimineralizzanti.
Di questa Linea Costituzionale finora ho provato solo un paio di prodotti e oggi che la mia confezione di Latte Struccante Melissa è quasi alla fine, desidero raccontarvi la mia esperienza al riguardo.

Il packaging è composto di un flacone con un tappo estremamente pratico che si avvita e si svita con un semplice gesto della mano. Consiglio di non spingere la pancia del tubetto troppo energicamente o verrà giù un quantitativo di prodotto maggiore di quello necessario.

La consistenza del Latte Struccante Melissa de La Saponaria è chiaramente lattiginosa, semi-liquida e leggera. Ciò che non ti aspetti è la sua profumazione: ho già sentito qualcosa di simile in passato ma non so ricondurlo esattamente a cosa. Tuttavia si tratta di una fragranza gradevole, mediamente intensa, che dà piacere spalmarsi in viso. Solitamente prediligo cosmetici meno profumati quando devo applicarli sul viso, ma per fortuna in questo caso non ho riscontrato reazioni sgradite.


Veniamo ora alle note dolenti. Mi aspettavo molto da questo prodotto perché nutro grande stima per il brand e negli anni ho maturato la sciocca convinzione che i loro cosmetici possano sempre essermi congeniali. Questa volta, mio malgrado, non è stato così.
Iniziamo per ordine. La mia pelle è sensibile e tende a seccare con facilità, soprattutto nei mesi freddi. Ciò di cui ho bisogno sono cosmetici che non vadano mai ad intaccare la mia barriera idrolipidica ma che anzi mi aiutino a conservarla in stato di salute. 
Quello di cui mi sono resa conto, fin dal primo giorno di applicazione, è che il Latte Struccante Melissa de La Saponaria non riesce nell'intento di far stare bene la mia pelle. Ogni volta che lo utilizzo sento il mio viso tirare e necessito di applicare subito un tonico ed una crema che ristabiliscano l'equilibrio perduto. 
Anche la sua capacità struccante non mi ha sorpreso in positivo. Sebbene sul viso io utilizzi solo fondotinta minerale ed un po' di blush, noto che fatica a portarlo via e che devo ripetere l'operazione più di una volta prima di vedermi finalmente pulita.
Ho ovviato al problema utilizzando prima un olio struccante o un bifasico, così che riescano a togliere il trucco e il latte detergente non debba fare altro che eliminare l'oleosità residua. In questo modo riesco ad arginare anche il problema della secchezza post-struccaggio perché l'olio di per sé ne limita l'insorgere.
Quello che devo ricordarmi ogni volta, oltretutto, è di non passarlo nelle zone limitrofe agli occhi perché li fa bruciare. 

Il modo in cui utilizzo il Latte Struccante Melissa de La Saponaria è quello riportato in etichetta. Lo massaggio sul viso con i polpastrelli, dopodiché utilizzo una spugnetta per la rimozione. Sebbene lo indichino come un cosmetico che non necessita di risciacquo, personalmente preferisco farlo comunque. La sensazione di tenere sul viso delle particelle di latte detergente e sporco è un deterrente abbastanza efficace a farmi desistere da questa modalità d'uso. 


L'inci è costituito da: acqua, acqua costituzionale di Melissa*, sostanze pulenti delicate (non tensioattivi), riso venere, glicerina, burro di karitè*, olio di oliva*, polvere di riso*, acido ialuronico, vitamina E, estratto di calendula*, profumo, olio di semi di girasole e poco altro. 
Le premesse per piacermi c'erano tutte ma evidentemente l'attività astringente e purificante dell'Acqua Costituzionale di Melissa non è compatibile con una pelle secca. 

In conclusione, il Latte Struccante Melissa de La Saponaria non mi piace e non lo riacquisterò. Per la mia tipologia di pelle lo trovo poco adatto e quella sensazione di pelle morbida, liscia e setosa che speravo di ottenere è rimasto un sogno inespresso. 
La capacità struccante mi è parsa blanda e poco efficace e guai a passarlo vicino agli occhi se non si desidera vederli andare a fuoco. 
Probabilmente è più indicato per una pelle mista che non tende a seccare.



DOVE SI ACQUISTA: in biobottega, sul sito web dell'azienda e presso numerosi altri e-commerce
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 150 ml
PREZZO: 12,50 €.

sabato 20 gennaio 2018

La Domanda della Settimana



Buongiorno a tutti!
Pensavate che avrei lasciato passare indenni questi saldi invernali senza chiedervi come sono andati? Giammai! So che a voi piace raccontarmi delle vostre spese e sapete quanto piaccia a me leggerle. Dunque eccoci qui, anche stavolta, a discutere insieme di questa ondata di promozioni. Vi aspetto e vi auguro un buon soleggiato week end.




Saldi Invernali 2018:
Come sono andati/stanno andando?
Quali sono i negozi che hai deciso di
assalire per primi?
Avete trovato dei prezzi convenienti?
C'è qualcosa che avresti voluto acquistare in saldo
ma non ci sei riuscito/a?
Cos'altro speri di poter acquistare prima
che gli sconti terminino?

mercoledì 17 gennaio 2018

Volga - Burro Corpo Eudermico Topazio



Recensione d'uso:
Quella di oggi mi sembra la giornata giusta per iniziare il mio ciclo di recensioni riguardanti i cosmetici trovati nella mia deliziosa Corona dell'Avvento Ecobio acquistata su Il Giardino di Arianna e scoperta a poco a poco a ridosso del Natale. 
Il primo pacchetto conteneva Topazio, uno dei nuovi Burri Corpo di Volga, contraddistinto dal colore giallo e da una bellissima confezione in vetro con chiusura ermetica che tanto ricorda quella di una marmellata fatta in casa.

Volga è un brand artigianale con una mission più che condivisibile: quella di produrre cosmetici dermocompatibili che abbiano un minor impatto ambientale possibile. Su questo blog ho già parlato di Volga raccontandovi la mia esperienza con lo Scrub Corpo Mari del Nord.

Tra i burri corpo di Volga è possibile scovare proprio la fragranza che più si confà ai propri gusti: ce ne sono di fruttate, di fiorite, di fresche e dolci. Proprio alla categoria delle dolci appartiene Topazio, il quale consta di una profumazione di vaniglia e canditi che personalmente trovo molto indicata per il periodo invernale, quando tutti abbiamo bisogno di una dose extra di comfort, calore e di coccole.



Topazio di Volga è di bel color giallo uovo, che mette allegria al sol guardarlo. Ha una consistenza particolare, piuttosto soda e compatta, che tuttavia non fa alcuna fatica né al momento del prelievo né in quello del massaggio. Mi piace prenderne poco alla volta, scaldarlo leggermente tra i palmi delle mani e poi procedere delicatamente alla stesura, fino ad assorbimento. 
La fragranza mi ricorda quella della vanillina per dolci ed è un vero e proprio piacere assorbirne l'odore sia durante l'applicazione che subito dopo. La pelle resta perfettamente asciutta ed opaca: né unta, né grassa. Al tatto è morbida e soffice e lo resta fino al mattino successivo. Anche addosso ne avverto ancora l'odore, sebbene diventato più blando durante il sonno.


Desidero specificare che quando lo applico poi mi ritrovo sempre i palmi delle mani giallastre, visibilmente macchiate. Tuttavia è sufficiente lavarle con acqua e sapone per farle tornare come nuove. La motivazione può essere ricondotta alla presenza, nei cosmetici Volga, di pigmenti minerali naturali.

L'inci contiene: acqua, burro di karitè, olio di jojoba, olio di cocco, olio di mandorle dolci, mica, estratto di tè, vitamina E, acido ascorbico, glicerina e poco altro.
La formula è vegan e totalmente naturale: non contiene siliconi, parabeni, oli minerali, paraffina.

In conclusione, il Burro Corpo Topazio era proprio il prodotto di cui avevo bisogno per superare indenne questo lungo inverno. Un po' perché efficace contro la secchezza delle mie gambe senza risultare eccessivamente grasso o pesante, un po' perché ho trovato la sua profumazione di vaniglia molto delicata e non stucchevole: la coccola giusta per meglio sopportare il freddo di questi mesi.
Apprezzo la confezione facilmente riutilizzabile anche in cucina.


DOVE SI ACQUISTA: online su diversi e-commerce tra cui Il Giardino di Arianna
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 200 ml
PREZZO: 15,90 €.

lunedì 15 gennaio 2018

Collistar - Linea Natura - Balsamo Gel Contorno Occhi


Recensione d'uso:
I primi giorni di ottobre Collistar ha ampliato la sua Linea Natura lanciando sul mercato il nuovo Balsamo Gel Contorno Occhi con il 95% di ingredienti di provenienza vegetale. Proprio in quei giorni stavo valutando diverse creme per il contorno occhi e non essendo ancora giunta ad una degna conclusione, scelsi d'istinto di dare una chance a questo qui.

La Linea Natura di Collistar è nata da pochi mesi ma ha già un prodotto best-seller, che è la Crema Essenziale Trasformista alla quale è possibile aggiungere ingredienti per personalizzarne le caratteristiche. Ci sono anche una Crema Viso, un Olio Rigenerante ed un'Acqua Micellare. Il filo conduttore della linea è la presenza dell'estratto di Stevia Italiana, che assicura un elevato apporto di flavonoidi e glucosidi. Tutti i prodotti della linea vengono formulati con almeno il 95% di sostanze vegetali.

Il Balsamo Gel Contorno Occhi viene venduto all'interno di una bella scatolina comprensiva di inci ed informazioni di base. Come per tutti i prodotti a marchio Collistar, consta anche di un voluminoso foglietto illustrativo per chiunque desideri approfondirne la conoscenza. 
Il prodotto viene invece presentato in un tubetto verde chiaro dalla consistenza morbida. Un beccuccio delle giuste dimensioni favorisce un dosaggio ottimale del prodotto.



Il Balsamo Gel Contorno Occhi della Linea Natura di Collistar ha una texture molto piacevole al tatto. Soffice, leggera, null'affatto unta. Fortunatamente non ha un profumo intenso né irritante: a mio parere è quasi del tutto inodore, caratteristica che apprezzo sempre molto in prodotti con questa destinazione d'uso. 

Gli scopi prefissi di questo prodotto sono molteplici. Promette infatti di: risvegliare lo sguardo, cancellare i segni di fatica, levigare l'area perioculare, prevenire ed attenuare borse, occhiaie, gonfiori e linee d'espressione. In poche parole, promette uno sguardo più luminoso e giovane. 
Fortunatamente non soffro di borse sotto gli occhi per cui non posso dir nulla circa questo aspetto ma mi concentrerò volentieri sugli altri. 
Quello che ho notato dal primo utilizzo è che si tratta di un prodotto facilmente assorbibile. Io che sono abituata a cremine dalla consistenza più ricca, ho pensato subito che per me sarebbe stato troppo leggero. Effettivamente è così: il Balsamo Gel Contorno Occhi di Collistar non mi inaridisce il contorno occhi ma non si può neanche dire che gli fornisca un apporto nutritivo ed idratante sufficiente. Ho ovviato applicando anche in quella sottile area il mio consueto Gel di Acido Ialuronico Puro ed il mio amato Siero oleoso Mami Drops di Lalei. Solo dopo questi due step vado ad applicare la cremina, sebbene nei primi tempi abbia cercato di adoperarla da sola così da poter fornire un parere completo.


Appena applicato, il Balsamo Gel Contorno Occhi della Linea Natura di Collistar ha un effetto lievemente levigante che risveglia la sottile zona del contorno occhi. Al tatto l'area è subito più liscia e soda. Ad asciugatura rapida, il trucco può essere applicato subito dopo. Seppure venga pubblicizzato come idoneo ad ogni tipo di pelle e per ogni età, io ritengo che il prodotto sia più indicato per le pelli giovani che non necessitino di un'azione antiage molto mirata. Io stessa l'ho utilizzato molto volentieri ma senza ritenerlo un prodotto ad ampio spettro. 
Si dimostra utile sulle occhiaie ed illumina lo sguardo in quelle mattine in cui ci svegliamo con gli occhi un po' pesti e spenti. Tuttavia non è un prodotto abbastanza denso di attivi antirughe - o di attivi in generale - per chi, come me, in un Contorno Occhi cerca una soluzione più strong e lungimirante.

L'inci è quello mostrato in figura. A mio avviso un po' vuoto, forse più mirato ad una semplice azione umettante che non a prestare un supporto di qualunque tipo. 



In definitiva, il Balsamo Gel Contorno Occhi della Linea Natura di Collistar è un prodotto piacevole da utilizzare ed è anche ben tollerato da una pelle sensibile come la mia. Praticamente inodore e ad assorbimento rapido, non inficia nella stesura del make up.
Più adatto ad un pubblico giovane che cerca un prodotto fresco ed antiocchiaie, non ha particolare rilevanza su chi ha un contorno occhi già un pochino segnato o secco come il mio.
Mi è piaciuto e lo consiglio alle ragazze più giovani, mentre direi di evitarlo a chi abbia superato i 30 anni. 


DOVE SI ACQUISTA: in profumeria
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia 
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 15 ml
PREZZO: Intorno ai 17 €. Io lo pagai 14 €.

venerdì 12 gennaio 2018

Deborah Lazzaro - Cosmetici Naturali e Sicuri : La Tua Guida alla Scelta

Dei libri che leggo non vi parlo mai, se non per qualche timido accenno qui e là, magari sul mio Profilo Instagram o sulla Pagina Facebook di Recensioni Cosmetiche.
Questa volta, però, poiché penso che l'argomento di questo nuovo e-book possa interessare anche molti di voi che mi seguite, ho deciso di fare una piccola eccezione.

Fonte: greenstyle.it

Probabilmente molti di voi conosceranno o avranno sentito parlare di Deborah Lazzaro, blogger di BioMakeup e fondatrice dell'e-commerce PrimoBio
Recentemente è uscito il suo primo e-book, frutto di lavoro e ricerca, nonché della passione che ha sempre nutrito per il tema trattato: quello dei cosmetici naturali, della loro sicurezza, dell'inci, delle materie prime. L'E-book si chiama "Cosmetici Naturali e Sicuri: La tua guida alla scelta", e poiché ho avuto la possibilità di leggerlo per intero, mi piacerebbe raccontarvi cosa ne penso.

Il libro parte dalle basi: descrivendo cos'è l'inci e come imparare a leggere l'etichetta di un cosmetico, arrivando poi a temi un pochino più complessi, ovvero il saper riconoscere il prodotto più adatto alle proprie esigenze in base agli ingredienti che lo compongono.
Sappiamo tutti che imparare a leggere la lista inci è importante per andare più a fondo e capire davvero cosa contenga un cosmetico, evitando di fermarsi all'apparenza di una bella confezione o di un claim pubblicitario. Se quando ho iniziato a farlo, ormai nel lontano 2010, avessi avuto qualcuno pronto a tenermi per mano nei miei primi tentativi, tutto sarebbe stato più semplice e lineare. 

Un intero capitolo del libro di Deborah Lazzaro è dedicato alla scelta dei propri cosmetici: partendo dal fatto che ogni tipo di pelle ha esigenze differenti, imparare il modo per prendersene cura al meglio, affidandosi a dei cosmetici che abbiano esattamente i giusti requisiti. Quante volte siamo stati tentati di acquistare un prodotto perché nuovo, perché "simpatico", perché accattivante? E quante volte ne siamo rimasti delusi perché non aveva nulla a che fare con quelli che erano i nostri reali bisogni del momento? Lo ripeto sempre anche io: ascoltare la propria pelle è l'unica via per fare acquisti consapevoli e mirati. 
In questa guida Deborah Lazzaro ha riunito i suoi migliori consigli per ogni esigenza di pelle e capelli, anche quelli da mettere in atto in modo semplice e veloce per iniziare a percepire i primi segnali di un cambiamento positivo.

Fonte: studioproquas. com

Personalmente ho apprezzato molto la parte in cui vengono descritte le basi per ciascuna categoria di prodotto. Le creme, che siano esse per il corpo o per il viso, sono fatte tutte scegliendo una serie di ingredienti: acquosi, oleosi, emulsionanti, conservanti, regolatori del ph, profumo. La differenza qualitativa tra una crema è l'altra sta nella scelta di quali di questi ingredienti utilizzare. E lo stesso dicasi per detergenti, sieri, shampoo etc.

La prima parte del libro è certamente dedicata a coloro che necessitino di un'infarinatura generale su argomenti che conoscono poco o nulla e che magari vi si stiano approcciando per le prime volte. 
Una seconda parte è dedicata a chi voglia comprendere se un prodotto costa il giusto o meno, in base agli ingredienti che contiene. Tutti sappiamo che sul costo di un cosmetico incidono molti fattori, tra cui il packaging, la pubblicità e non in ultimo il valore delle materie prime utilizzate: la provenienza, le certificazioni, la quantità utilizzata e così via.

Molto interessante la parte in cui vengono descritte le funzionalità di diversi ingredienti molto usati nella cosmesi biologica, come ad esempio il burro di karitè, l'olio di cocco, l'olio di jojoba, l'olio di argan, la bava di lumaca, l'acido ialuronico e così via. Ne sentiamo parlare continuamente ma imparare a capire come sono fatti e quali sono le loro funzioni all'interno di una formula, così come il costo, è un assunto in più che certamente non guasta.

In conclusione, trovo che l'e-book "Cosmetici Naturali e Sicuri : La Tua Guida alla Scelta" di Deborah Lazzaro sia una buona lettura per coloro che si approcciano per le prime volte alla lettura dell'etichetta di un prodotto e vogliano addentrarsi sempre meglio nell'affascinante mondo della cosmesi ecobiologica.
Chi ha già fatto letture di questo tipo lo troverà, probabilmente, ripetitivo. 

Per ulteriori informazioni o per acquistare l'e-book potete raggiungere questa pagina su BioMakeUp.


PAGINE: 85
COSTO: 12,90 €
DOVE SI ACQUISTA: in fondo a questa pagina.

mercoledì 10 gennaio 2018

Francy Bio Culture - Hair Tonic



Recensione d'uso:
Ai miei ricci tengo moltissimo, sono un po' la mia copertina di Linus, quella parte di me senza la quale mi sentirei sinceramente persa. Da almeno 8 anni a questa parte per prendermene cura utilizzo prodotti ecobiologici e su questo blog ci sono continue manifestazioni di quali siano i cosmetici che ho scelto per me.
Francy Bio Culture è un brand che ho scoperto di recente, grazie al Giardino di Arianna che la introdusse in listino a marzo e da cui acquistai subito la Lozione Ravviva Ricci del Giorno Dopo. L'Hair Tonic è invece un gentile omaggio a fronte di un ordine ed è un prodotto che ho guardato per tre giorni prima di avere il coraggio di aprirlo ed utilizzarlo. Perché? Perché i prodotti per lo styling mi fanno sempre un po' paura. Ho il timore che mi appesantiscano i capelli, che mi tolgano quel poco volume che già hanno, che anziché definire il mio riccio lo affloscino.

Fortunatamente, l'Hair Tonic di Francy Bio Culture è stata una piacevolissima scoperta fin dalla prima applicazione. Il marchio nasce a Reggio Calabria da un team di persone giovani con un credo comune: quello di diffondere la cultura della cosmesi naturale. I cosmetici Francy Bio Culture sono atossici, le sostanze utilizzate provengono da raccolta spontanea o da agricoltura biologica, non si fa uso di ingredienti allergizzanti ed i packaging utilizzati sono stati scelti per avere il minor impatto ambientale possibile. 

Il confezionamento dell'Hair Tonic è molto semplice e consiste in un flacone trasparente e tappo a scatto. La mia bottiglia è sprovvista di etichetta ma per me non ha assolutamente importanza. 

Il prodotto si presenta in una texture gelatinosa e poco soda, del tutto somigliante alla consistenza del gel di aloe vera. Con quest'ultimo ha in comune anche la sensazione di freschezza al tatto. La fragranza è molto tenue e ben poco percettibile: non saprei neanche descriverla seppur la riconduca distintamente ad un sentore piacevole e per nulla fastidioso. 

Come lo uso. Dopo aver lavato i capelli e averli tamponati con un asciugamano per eliminare l'acqua in eccesso, pettino delicatamente con un pettine a denti larghi. Fatto questo, spruzzo un prodotto volumizzante sulla cute e massaggio con i polpastrelli per meno di un minuto. Dopodiché prendo una modica quantità di Hair Tonic di Francy Bio Culture e lo distribuisco prevalentemente sulle lunghezze, andando a sprimacciare bene le mie chiome. Asciugo a testa in giù con un phon diffusore a ioni. 



Come dicevo poco più su, questo prodotto mi è piaciuto fin dalla sua prima applicazione e le ragioni sono molteplici. In primis, certamente il grado di definizione dei miei ricci che è sicuramente soddisfacente. Utilizzo sempre poco prodotto la cui resa è sorprendente. L'Hair Tonic di Francy Bio Culture non appiccica ma bensì tratta i capelli con estrema grazia e delicatezza. Utilizzato nel giusto dosaggio, senza eccedere, definisce i miei boccoli naturali, li rende più luminosi e al tatto sono soffici. Le prime volte avevo timore che un così bel risultato potesse portarmi a vedere i miei capelli sporcarsi più rapidamente oppure che la definizione dei miei ricci fosse tale solo per il primo giorno di shampoo. Posso assicurarvi che anche queste mie paturnie sono state smentite utilizzo dopo utilizzo. La definizione dei miei ricci resta pressoché uguale nei giorni successivi allo shampoo, così la morbidezza delle chiome che, fortunatamente, non si sporcano prima del tempo. 
La mia sensazione è che pure l'effetto crespo venga efficacemente mitigato. 

L'inci dell'Hair Tonic di Francy Bio Colture è semplice ed efficace. Contiene: acqua, gel di semi di lino*, glicerina, gomma xanthana, sale, pantenolo, olio di germe di grano*, olio di ricino*, olio di jojoba*, gel di aloe vera*, proteine del grano (fitocheratina), succo di limone*, inulina, acido citrico*, acido ialuronico, vitamina E, estratto di aloe*, olio essenziale di limone* e poco altro. Le sostanze contrassegnate provengono da agricoltura biologica. 

Gli ingredienti contenuti in questo prodotto sono stati sapientemente dosati per rendere i capelli setosi, visibilmente sani e con un aspetto idratato. La secchezza che spesso accompagna i capelli ricci viene tenuta a bada. 
In conclusione, l'Hair Tonic di Francy Bio Culture mi ha sorpreso per la sua efficacia e ho la netta sensazione che resteremo ottimi amici per un sacco di tempo. Oltretutto, da amante della fitocheratina non posso che apprezzarne la presenza in questo prodotto.


LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 200 ml
PREZZO: 16,90 €.

lunedì 8 gennaio 2018

Dr Taffi - Acido Ialuronico Puro



Recensione d'uso:
Questa è una recensione molto attesa, lo so. Me l'avete chiesta in molti e se vi ho fatto attendere è stato solo per potervi fornire, come al solito, un'opinione completa. 
Non è la prima volta che acquisto sieri contenenti acido ialuronico, più o meno puri, più o meno piacevoli in fase d'uso. Di questo di Dr Taffi ho acquistato tre confezioni, sia perché mi piace il suo confezionamento pratico (anche se un po' piccolo, per le mie esigenze) sia perché ho avuto la fortuna di trovare un'offerta che mi agevolò in tal senso.
E poi, sempre meglio un Acido Ialuronico Puro che implementato con altre sostanze non necessariamente utili.

Veniamo a noi. L'Acido Ialuronico Puro di Dr Taffi viene venduto all'interno di una confezione in cartone bianco e oro che riprende i colori posti nel tubetto interno. Il tubo è in plastica morbida, di quelli che basta schiacciare sulla pancia nel modo giusto per ottenerne una quantità ottimale, senza sprechi. Quando sta per finire consiglio di aprire il tubo oppure farvi aiutare da qualcuno che abbia le mani dure, così da spremerlo fino all'ultima goccia. In questo modo, se utilizzerete il prodotto una volta al giorno, riuscirete a far durare questi 20 ml almeno un mese e mezzo.

La texture dell'Acido Ialuronico Puro di Dr Taffi è gelatinosa, molto soda, completamente trasparente e inodore. Io ne applico una quantità pari ad un nocciolo di ciliegia che vado a stendere velocemente su tutta la superficie del viso e del collo. Se ne avanza un pochino, lo stendo anche sulle mani, perché ne giovano anche loro. In estate, se si ha una pelle mista o fortemente impura, forse questo step basterà già a garantirvi tutta l'idratazione oil-free di cui avrete bisogno.
Personalmente, però, preferisco stendere prima ancora che il gel si asciughi una o due gocce del meraviglioso Elisir Viso Mami Drops di Lalei Cosmetica Perfetta e subito dopo una crema viso. Avendo una pelle molto sensibile che tende a seccare con estrema facilità, questi tre step in successione mi garantiscono una copertura ottimale in autunno e in inverno. In primavera e in estate alleggerirò sicuramente, ma di sicuro non farò a meno dell'Acido Ialuronico.

Perché vado predicando da anni che l'Acido Ialuronico andrebbe utilizzato da tutti, indistintamente, e a qualunque età? Perché fornisce un aiuto valido e tangibile a qualsiasi pelle. Chiunque necessita di idratazione e questo prodotto ve ne garantirà una impeccabile, senza limitarvi in alcun modo riguardo ciò che vorrete utilizzare dopo: altri sieri, oli, creme, make up. 

L'Acido Ialuronico è uno dei componenti fondamentali dei nostri tessuti connettivi e fornisce alla pelle turgore, resistenza, mantenimento della forma. Man mano che l'età avanza si perde acido ialuronico e ciò comporta un indebolimento della barriera costituita della pelle e la formazione di quegli inestetismi che tutti conosciamo: rughe, cedimenti, secchezza e così via. Applicare acido ialuronico localmente non è come iniettarlo attraverso mirate punturine, tuttavia un utilizzo giornaliero vi fornirà un aiuto tangibile e visibile.


L'Acido Ialuronico Puro di Dr Taffi ha un'azione filler riempitiva che dona turgore e vitalità alla pelle. Più la vostra pelle è stressata e matura più ne riceverà giovamento ma ripeto che questo è un aiuto che andrebbe fornito a qualunque pelle e a qualsiasi età. 
Questo prodotto in particolare contiene molecole in 3 diversi pesi molecolari così da consentire una penetrazione a diversi gradi: la molecola più pesante ha un effetto riempitivo delle linee d'espressione e delle rughe superficiali coadiuvando il mantenimento dell'idratazione; le molecole a peso medio e basso penetrano più in profondità conferendo elasticità e turgore alla struttura cutanea.

Personalmente trovo l'Acido Ialuronico Puro di Dr Taffi un coadiuvante cosmetico eccezionale, perfettamente in grado di adempiere a quanto promesso.
Sono felice che non contenga profumo e che sia anche nickel tested.
Se cercate una soluzione antiage, ricordate di abbinare sempre un prodotto di questo tipo così da garantirvi un'efficacia più mirata e lungimirante. E se siete giovani, ricordate che la prevenzione resta sempre la migliore cura.


SITO WEB: www.drtaffi.com
DOVE SI ACQUISTA: presso le erboristerie rivenditrici
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 20 ml
PREZZO: 16,50 €.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...